Carte Bollate: Un percorso attraverso la mente

Schermata 2016-03-08 alle 19.27.37

Nel numero di febbraio di “Carte Bollate” il giornale della Casa di Reclusione di Bollate – Milano si parla ancora di noi! Una breve intervista a Grazia e Massimo, conduttori storici dei gruppi di PLP a Milano.

Leggi tutto l’articolo:  Carte Bollate gen-feb 2016 (pag 23)

 

Annunci

Carte Bollate: Welcome to Bollate

Schermata 2016-03-08 alle 19.14.46

Nel numero di febbraio di “Carte Bollate” il giornale della Casa di Reclusione di Bollate – Milano si parla del  progetto “Nuovi Giunti“ protocollo finalizzato ad accogliere, informare e formare le persone appena entrate in carcere a cui ha preso parte anche la nostra Onlus.

Leggi tutto l’articolo:  Carte Bollate gen-feb 2016 (pag 20)

 

Doing Time Doing Vipassana (Scontare la pena, fare Vipassana) – YouTube

Questa è la storia di come la speranza arrivò in una delle più note prigioni del mondo – il carcere di Tihar a New Delhi. È la storia di come Kiran Bedi, prima donna indiana Ispettore Generale Carcerario, lottò per l’autentica riabilitazione di migliaia di prigionieri. Più di tutto, è la storia stessa dei detenuti, dei profondi cambiamenti che essi maturarono attraverso la pratica della meditazione Vipassana.

Vincitore del premio Golden Spire Award – INTERNATIONAL FILM FESTIVAL – SAN FRANCISCO 1998

Prodotto e diretto da Eilona Ariel e Ayelet MenahemiKaruna Films Ltd – 14 Yad-Harutzim St. Tel-Aviv 67778, Israel

In carcere i suicidi sono 20 volte più numerosi

img_ceraudo“Il quadro complessivo delle strutture carcerarie risulta di gravissimo disagio, come indicano un tasso di suicidi di quasi 20 volte superiore a quello nazionale e un numero veramente impressionante di condotte autolesionistiche.” Inizia così l’articolo di Francesco Ceraudo, medico e direttore per quasi 40 anni del centro clinico del carcere Don Bosco di Pisa. Nel corso dell’anno 2015 sono avvenuti 42 suicidi (40 uomini e 2 donne). 38 per impiccagione. L’età media è di circa 35 anni. Ancora una volta il suicidio è la prima causa di morte in carcere.

Leggi l’articolo per intero: Medicina Penitenziaria – Il suicidio